Volkswagen Group of America festeggia 20 anni di innovazioni nella Silicon Valley con due importanti novità: il nuovo Centro di innovazione ed ingegneria in California (IECC) e la nuova concept car elettrica Type 20 – ispirata al mitico Volkswagen T2 – che presenta diversi elementi progettati con software di design generativo e realizzati con stampa 3D. Volkswagen Type 20 veicolo elettrico stampa 3dL’ERL, Electronics Research Laboratory di casa Volkswagen si evolve in IECC (Centro di innovazione ed ingegneria in California), e punta ad essere la più grande struttura di ricerca di veicoli Volkswagen al di fuori della Germania nonché fulcro per un’espansione delle tecnologie nella direzione delle esigenze della clientela nord americana. Electronics Research Laboratory contava nel 1998, anno della sua fondazione, 3 dipendenti. Oggi la struttura può contare su 180 collaboratori fra ingegneri, scienziati sociali, ricercatori e progettisti di prodotti. L’Electronics Research Laboratory di Volkswagen ha contribuito allo sviluppo di diverse tecnologie chiave del settore automotive: dalla navigazione predittiva alla realizzazione di “Stanley”, la prima automobile autonoma che ha vinto il DARPA Grand Challenge nel 2005, navigando 132 miglia di deserto senza intervento umano.

Innovation and Engineering Center di Volkswagen in California

IECC è costituito da due entità: l’Innovation Center California (ICC) e l’Engineering Center California (ECC).

Innovation Center California

ICC è uno dei tre centri globali per l’innovazione che sarà incaricato dello sviluppo dei principali “progetti faro” e si occuperà dei progetti bilaterali di ricerca e pre-sviluppo per i marchi del Gruppo Volkswagen.

Engineering Center California

L’ECC invece si concentrerà sull’automobile connessa, sul cockpit intelligente e sui progetti di sviluppo autonomo di guida e parcheggio nella regione nordamericana. “Il futuro del Gruppo Volkswagen sarà definito dal nostro successo nello sviluppo di nuove tecnologie progettate per soddisfare le esigenze dei nostri clienti”, ha dichiarato Scott Keogh, Presidente e CEO di Volkswagen Group of America. “Con il lancio della prossima generazione di veicoli elettrici e autonomi, l’innovazione definirà sempre più chi siamo.”

Volkswagen T20 e Stampa 3D per i veicoli Volkswagen del futuro

Il nuovo IECC punta verso la massima innovazione, sperimentando le possibilità della manifattura additiva per i veicoli del futuro. L’azienda ha scelto di realizzare, come testimonial del veicolo del futuro, una nuova versione dello storico furgoncino Volkswagen, simbolo degli ideali di pace e libertà della cultura hippy. Su modello del Microbus Type 2 ad 11 finestre del 1962, nasce così il Type 20, un nuovo furgone hippy, elettrico con elementi progettati con software di design generativo e stampati in 3D. stampa 3d volante veicolo elettrico volkswagen

Elementi stampati in 3d per Volkswagen T20 elettrico

Gli ingegneri di Volkswagen hanno già realizzato con la stampa 3D parti geometricamente complesse di elementi interni ed esterni massimizzando la resistenza e riducendo al minimo il peso delle parti.

  • cerchi personalizzati
  • supporti per specchietti retrovisori
  • elementi di supporto interni
  • volante

stampa 3d specchietto veicolo elettrico volkswagen “Siamo entusiasti di passare al nostro prossimo capitolo come IECC, per continuare a progettare innovazioni che porteranno i veicoli del Gruppo Volkswagen nel futuro con una tecnologia all’avanguardia”, ha affermato Nikolai Reimer, Vicepresidente senior di IECC. “Il Type 20 è un fantastico esempio di come celebriamo il nostro patrimonio mentre ci sforziamo di migliorare la nostra tecnologia.”

Nuovo Volkswagen T20: il video

Pin It on Pinterest