I modelli anatomici per uso diagnostico: Materialise e Stratasys progettano il futuro della medicina.

Tra le molteplici applicazioni delle tecnologie di Additive Manufacturing, quello medicale è forse quello che sta conoscendo il maggiore sviluppo. Lo dimostrano le continue collaborazioni tra le più importanti aziende di settore e i ricercatori delle più prestigiose università del mondo. Oggi, ad esempio, vogliamo raccontarvi come la partnership tra il colosso americano Stratasys e la belga Materialise abbia consentito la produzione di modelli anatomici da utilizzare nel settore ospedaliero e medicale.

Materialise e Stratasys: modelli certificati per il settore medicale

stratasys stampa 3d medicaleMaterialise, service di stampa 3d attivo dal 1990 nel settore dell’AM, possiede attualmente il sito con il maggior numero di sistemi di produzione additiva in Europa e si occupa non solo di produzione di prototipi, ma anche di scansione 3d, analisi, reverse engineering e creazione di software specifici. Grazie alla consolidata esperienza nel mondo dell’additive manufacturing e alla collaborazione con Stratasys, azienda leader mondiale per la produzione di tecnologie di stampa 3d, sono state convalidate dalla FDA tre soluzioni di stampa multi-materiale e multicolore Polyjet per la realizzazione di modelli anatomici per uso diagnostico:

 

  • Stratasys j750 stampa 3d medicaleStratasys J750

    rappresenta la nuova generazione di settore, consentendo di produrre in quadricromia e con un’ampia gamma di materiali polimerici senza la necessità di ulteriori perfezionamenti in post-elaborazione

  • Stratasys J735

    consente di utilizzare contemporaneamente fino a sei materiali con caratteristiche di flessibilità e opacità differenti e di produrre con superfici ultra-lisce e molto sottili (fino a 0,014 mm)

  • Stratasys Objet 30 Prime

    stampante 3d desktop con la quale è possibile utilizzare 12 tipologie differenti di materiali per creare in maniera veloce prototipi di assoluta precisione

materialise software stampa 3d

Materialise Mimics inPrint

Il processo di certificazione dei materiali e della tecnologia di stampa Polyjet, è stato possibile grazie all’utilizzo di  Materialise Mimics inPrint prodotto dalla stessa Materialise. Il programma è infatti, al momento, l’unico software ad avere l’approvazione per la certificazione dei processi dalla Food and Drug Administration (FDA – ente governativo statunitense che regolamenta i prodotti alimentari e farmaceutici). Grazie al riconoscimento ottenuto, con i sistemi polyjet di Stratasys sarà possibile produrre modelli medici con caratteristiche simili al tessuto umano utili al settore ospedaliero e medicale. Un medico potrà infatti realizzare attraverso la stampa 3d, organi e componenti interne con vari colori e trame, direttamente nella struttura in cui il paziente si recherà per avere una diagnosi.

Convalidando le tecnologie di stampa 3D di Stratasys attraverso il nostro processo di certificazione, stiamo offrendo a medici e ospedali un migliore accesso a modelli anatomici di alta qualità per l’assistenza personalizzata ai pazienti“, ha affermato Bryan Crutchfield, Vice Presidente e General Manager di Materialise North America.

Dall’ortopedia alla chirurgia cardiaca, l’adozione delle tecnologie additive nelle strutture ospedaliere potrebbero portare evidenti benefici non solo per i dottori, ma anche per pazienti e familiari che meglio potrebbero comprendere cosa accade durante un intervento.

 

Pin It on Pinterest