L’azienda australiana SPEE3D ha presentato al Formnext 2019 la sua ultima “creatura”, in grado di stampare con i metalli a velocità supersonica: SPEE3Dcell.

SPEE3Dcell: stampante 3d per metalli da record

SPEE3Dcell è la prima cella di produzione additiva che combina la tecnologia di stampa 3d brevettata “Supersonic 3D Deposition”, con un forno per il trattamento termico ed una fresatrice a tre assi a controllo numerico computerizzato (CNC).

spee3dcell stampante3d

L’ultima novità dell’azienda di Melbourne consente una produzione di parti in metallo facile, veloce, conveniente e scalabile.

Nel suo stand E02 – Hall12 e per l’intera durata della fiera, l’azienda ha dato dimostrazione del funzionamento di SPEE3Dcell, attraverso la produzione dal vivo di un martello in rame (peso di 1,012 kg) stampato in 10 minuti e 2 secondi senza utilizzare calore o produrre le scintille tipiche dei tradizionali processi di fusione.

“Ciò che abbiamo dimostrato qui è davvero solo l’inizio. Crediamo che la nostra sia la tecnologia di stampa più veloce mai dimostrata dal vivo in uno spettacolo come questo, e sfidiamo gli altri player del settore a stampare un pezzo da 1 kg più velocemente, che si tratti di metallo, plastica o ceramica. Vogliamo vedere lo sviluppo del settore e non vediamo l’ora di rendere la nostra tecnologia ancora più veloce” spiega Byron Kennedy, co-fondatore e CEO di SPEE3D.

Supersonic 3D Deposition: Il brevetto di SPEE3D

Nel 2015 Byron Kennedy e Steven Camilleri hanno fondato SPEE3D e sviluppato un metodo di stampa 3d che è dalle 100 alle 1000 volte più veloce delle altre tecniche di stampa 3d per metalli.

Il brevetto “Supersonic 3D Deposition” si basa su tecnologia spray a freddo.

La deposizione del materiale strato su strato avviene attraverso un ugello di stampa che rimane immobile, mentre il piano di lavoro, manovrato da un braccio multiasse, si muove su sei assi in base alla geometria programmata.

La polvere metallica viene iniettata insieme ad un flusso d’aria emesso ad una velocità supersonica, tre volte superiore a quella del suono.

L’energia cinetica che si crea è tale da far legare le particelle metalliche fra loro. Il risultato è un corpo unico ad alta densità con proprietà metallurgiche migliori di quelle create da un processo di fusione.

SPEE3D: le stampanti 3D

Oltre a SPEE3Dcell, le altre macchine dell’azienda australiana sono:

  • LightSPEE3D:presentata al Formnext 2017, è stata la prima stampante 3d per metalli con tecnologia brevettata. Le dimensioni di stampa sono di 350mm x 300mm.
  • WarpSPEE3D: presentata al Formnext 2018, con dimensioni di stampa di 1000mm x 700mm è la seconda versione di grande formato.

Pin It on Pinterest