Come ogni anno in questi mesi la Formula 1 e la FIA, suo organo di governo, stanno lavorando fianco a fianco per definire entro la fine di ottobre i regolamenti validi nella prossima stagione. Se siete degli gli amanti dell’alta velocità, potete prepararvi a sorpassi mozzafiato grazie alle novità che verranno introdotte nel regolamento della stagione 2021. Da quella data, per partecipare alle gare di Formula 1 le monoposto dovranno rispettare il design e le regole determinate a seguito di test realizzati in galleria del vento su prototipi stampati in 3D.

F1 additive manufacturing

Nikolas Tombazis, Head of Single Seater Technical Fatters della FIA, ha dichiarato che la federazione ha espresso il desiderio di “infrangere le regole”: l’obiettivo è quello di incoraggiare i corridori a superarsi a vicenda.

La Formula 1 e la Fia hanno pertanto indirizzato le attività di ricerca e sviluppo nella fluidodinamica computazionale (CFD) ed hanno verificato i risultati con test eseguiti nella galleria del vento messa a disposizione dalla Sauber, società svizzera di ingegneria automobilistica.

Per migliorare la capacità delle auto di seguirsi e successivamente di effettuare il sorpasso, nella galleria del vento viene monitorato il flusso d’aria che la monoposto crea al suo passaggio. La “scia” viene misurata da una sorta di rastrello automatico posto dietro al prototipo della macchina.

Già a luglio 2019 è stato realizzato un test con un prototipo molto accurato stampato in 3d in scala (50%). Pat Symonds, Chief Technical Officer di F1, ha affermato che un modello di queste dimensioni è un buon compromesso per avere un buon livello di dettaglio ed una distanza sufficiente fra il prototipo ed il misuratore.

La Fia e la Formula 1 stanno definendo le caratteristiche che permetteranno all’auto che segue di passare ad una perdita di carico aerodinamico del 10% contro il 50% attuale.

Video di auto di F1 stampate in 3D in galleria del vento

Nel video messo a disposizione da FIA alcune delle novità che verranno introdotte dal 2021:

  • ruote 18 pollici
  •  nuovo sidepod
  •  nuovo design per il floor
  •  nuova ala posteriore

I test precedenti in galleria del vento con prototipi stampati in 3D erano stati effettuati a gennaio e marzo su modelli stampati in scala al 60%. La svolta significativa nella misurazione della scia è stata data dall’utilizzo di modelli stampati in 3d al 50%.

La dimensione, più piccola, ha permesso di avere più spazio a disposizione nella galleria del vento, consentendo un’ispezione dettagliata del flusso d’aria dell’auto.

Se sei interessato ad altre applicazioni di stampa 3d nel mondo dell’alta velocità puoi leggere anche Stampa 3d e Formula Uno: 3D Systems e Alfa Romeo Sauber F1 Team oppure Volkswagen I.D.R, l’auto elettrica più veloce al mondo grazie alla stampa 3D.

Pin It on Pinterest